Come aumentare le difese immunitarie dei bambini

Naso che cola. Raffreddore costante. Influenza ricorrente. Fastidio gastrointestinale. La maggior parte dei genitori pensa a questo dal momento in cui si tratta di far andare il bimbo all’asilo o a scuola. Ma non tutti i bambini si ammalano.

Non tutti hanno il naso che cola. Ci sono bambini e bambini: quelli che si ammalano molto facilmente, e quelli che, invece, hanno un sistema immunitario forte come Chuck Norris.

Per i primi, come poter aumentare le difese immunitarie?

6 consigli per aumentare le difese immunitarie dei bambini

Mangiare bene.

Il sistema immunitario dei bambini possono cedere se sono costantemente bombardati da intolleranze alimentari, additivi, conservanti e zuccheri.

Quando un bambino ha una allergia alimentare, la sua digestione soffre, l’infiammazione dilaga e il tutto porta il sistema immunitario a non riuscire a difendersi da virus e batteri.

E’ stato dimostrato in molti studi clinici che lo zucchero è in grado di sopprimere l’efficacia del sistema difensivo.

Per tenere i nostri bambini sempre in forma, bisogna limitare l’assunzione di additivi e zuccheri, inoltre bisogna cercare di scoprire quali sono i cibi cui sono allergici.

Meglio optare per le verdure fresche, la frutta, noci, semi, legumi, uova e carne.

I probiotici sono importanti.

I probiotici sono dei batteri utili al nostro organismo, che si trovano naturalmente nel nostro intestino. Essi proteggono il nostro apparato digerente, ci aiutano a digerire il cibo e ci fanno da scudo contro batteri e virus. Quando questo equilibrio batterico viene meno, c’è un forte cambiamento nella capacità con cui il bambino è in grado di respingere le infezioni.

Attenzione a stress e ansia.

Nel mondo frenetico di oggi, i genitori sono sotto stress in maniera costante ed i bambini ne risentono più di tutti

Il corpo dei bambini ha la stessa risposta allo stress di quello degli adulti: aumentano i livelli di cortisolo e di adrenalina. Quando questi ormoni dello stress sono troppo alti, la risposta del sistema immunitario viene meno.

E ‘importante che i bambini possano dedicare tempo al gioco creativo e riescano a riposare bene.

Il sonno è fondamentale.

La maggior parte dei bambini non dorme quanto dovrebbe. A seconda dell’età, i bambini hanno bisogno da 10 a 14 ore di sonno al giorno, ma quel che conta di più è la qualità del sonno.

Per una corretta secrezione di melatonina (il nostro ormone del sonno), i bambini hanno bisogno di dormire al buio, senza luce. Dal momento che anche la frequenza elettromagnetica influenza la qualità del sonno, bisogna assicurarsi che la stanza del bambino sia senza strumenti elettrici, che andrebbero tenuti in un’altra stanza.

La febbre aiuta a combattere le infezioni.

Anche se molti genitori vanno nel panico al primo segno di un aumento della temperatura sul termometro, è importante sapere che la febbre è un segno che il corpo sta combattendo contro un virus o un’infezione, non una malattia in sé.

La febbre è la risposta del corpo e, senza, il corpo del piccolo non è così efficace a combattere la malattia.

La verità è che il sistema immunitario del bambino funziona meglio quando la temperatura è più alta, pertanto non bisogna cercare di abbassarla ad ogni costo, ma piuttosto parlare con il medico per consultarsi e valutare la situazione caso per caso.

Gli integratori possono fare miracoli.

I migliori integratori per rafforzare il sistema immunitario di un bambino sono la vitamina D e lo zinco. Per le allergie sono eccellenti l’olio di pesce e la vitamina C.

Prima di dare qualunque supplemento al bambino, però, bisogna essere certi che il medico abbia dato il suo parere positivo.